Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

 

Prosegue il progetto formativo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro rivolto ai lavoratori e datori di lavoro delle micro imprese e dell’artigianato in Toscana promosso dal CPRA in collaborazione con la Regione Toscana e INAIL.

Il progetto  promuove la realizzazione di iniziative formative rivolte ai datori di lavoro ed ai lavoratori.

I corsi GRATUITI saranno svolti in tutte le Province Toscane.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Tratto dal programma Radio Rai 1 (Andata e ritorno) 26 marzo 2019

Morti sul lavoro: Lorena Coletti sorella di Giuseppe Coletti, uno dei 4 operai morti sul lavoro nel rogo della Umbria Olii.Aveva solo 48 anni.

Dopo l'arresto di Giorgio Del Papa, ha scritto: "Ci sono voluti quasi 11 anni per arrivare a una sentenza definitiva per la strage sul lavoro alla Umbria Olii di Campello sul Clitunno, dove il 25 novembre 2006 morirono bruciati sul lavoro 4 operai, e oltre 12 anni e mezzo per dare esecuzione alla sentenza. Ma alla fine la giustizia ha trionfato. Abbiamo versato lacrime amare, ingoiato sassi, subito le peggiori umiliazioni, non abbiamo dormito la notte, ma alla fine chi ci fatto del male sta pagando con il carcere e mio fratello Giuseppe Coletti può riposare in pace.

 

Ascolta il programma 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Cassazione Penale, Sez. 4, 29 agosto 2018, n. 39102 - Passante travolto da un mezzo in movimento all'interno del cantiere: responsabilità del coordinatore per l'esecuzione dei lavori

 

Il coordinatore per l'esecuzione dei lavori è naturalmente titolare di una posizione di garanzia che si affianca a quella degli altri soggetti destinatari della normativa antinfortunistica, in quanto gli spettano compiti di «alta vigilanza», consistenti:

a) nel controllo sulla corretta osservanza delle disposizioni contenute nel piano di sicurezza e di coordinamento nonché sulla scrupolosa applicazione delle procedure di lavoro a garanzia dell'incolumità dei lavoratori;

b) nella verifica dell’idoneità del piano operativo di sicurezza (POS) e nell'assicurazione della sua coerenza rispetto al piano di sicurezza e coordinamento;

c) nell'adeguamento dei piani in relazione all'evoluzione dei lavori ed alle eventuali modifiche intervenute e nella verifica che le imprese esecutrici adeguino i rispettivi POS (così, Sez. 4, n. 45862 del 14/09/2017, Rv. 271026; Sez. 4, n. 27165 del 24/05/2016, Battisti, Rv. 26773501; Sez. 4, n. 44977 dei 12/06/2013, Lorenzi, Rv. 25716701).

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Sciopero nelle giornate del 1 e 2 marzo 2019.

AVR


 

Con una nota, la "Filcams - Cgil" di Firenze proclama Sciopero nelle giornate del 1 e 2 marzo 2019 con le seguenti modalità: dalle ore 20:00 alle ore 22:00 nella giornata del 01.03.2019; dalle ore 04:00 alle ore 06:00 e dalle ore 12:00 alle ore 14:00 nella giornata del 02.03.2019.

La nostra iniziativa è motivata da: mancata applicazione delle norme di sicurezza concernente la messa in strada dei mezzi aziendali e relative ripercussioni sulla salute e sicurezza dei lavoratori.

Qualora A.V.R s.p.a. non prendesse in considerazione le questioni relative alla salute e sicurezza dei lavoratori più volte denunciate, saranno definite ulteriori iniziative di mobilitazione.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Le polveri respirabili rappresentano un pericolo nei luoghi di lavoro in due modi diversi ma ugualmente rilevanti: problemi all’apparato respiratorio e esplosioni. Gli effetti pericolosi sulla salute variano dalla irritazione della pelle ai tumori, anche vari anni dopo la cessazione dell’attività pericolosa, in funzione della composizione delle polveri, del tipo e dell’entità dell’ esposizione.