SARS-COV-2

  • LA PROTEZIONE DA SARS-COV-2 PER I LAVORATORI AGRICOLI

     

    LA PROTEZIONE DA SARS-COV-2 PER I LAVORATORI AGRICOLI

     

    Pubblicazione realizzata dai ricercatori dell'Inail con le indicazioni di protezione.

    Bozza definitiva Sars Lavoratori agricoli

  • SARS-CoV-2: prevenzione e controllo delle infezioni

    Indicazioni ad interim sulle misure
    di prevenzione e controllo delle infezioni da SARS-CoV-2
    in tema di varianti e vaccinazione anti-COVID-19

     Versione del 13 marzo 2021

     Tratto dal "Rapporto ISS COVID-19  n. 4/2021"

     SARS CoV 2 allegato

    1. Misure di prevenzione e controllo non farmacologiche
    1.1. La circolazione delle varianti richiede una modifica delle misure di prevenzione e protezione non farmacologiche
    (distanziamento fisico, mascherine, igiene delle mani) in ambito comunitario e assistenziale?
    No, non è indicato modificare le misure di prevenzione e protezione basate sul distanziamento fisico, sull’uso delle mascherine e sull’igiene delle mani; al contrario, si ritiene necessaria una applicazione estremamente attenta e rigorosa di queste misure.

    L’Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization, WHO) continua a monitorare la comparsa e la circolazione delle varianti SARS-CoV-2 che destano preoccupazione al fine di determinare se sia necessario modificare le raccomandazioni relative alle misure non farmacologiche attualmente in vigore 6 . Sulla base delle evidenze fornite da numerosi Stati membri, non è stato registrato un cambiamento
    nelle modalità di trasmissione delle infezioni sostenute da varianti virali, mentre è stata dimostrata una loro maggiore diffusibilità.