Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro - (D.Lgs. 81/08)

Tratto da https://www.ciip-consulta.it/ - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

 

Un unico testo degli Accordi Stato­‐Regioni

La regolamentazione della formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro non è unicamentecontenuta nel D.Lgs. 81/08 e s.m.i.,ma anche in altre fonti di rango legislativo e in una pluralità di altre disposizioni, applicabili di volta in volta a seconda della tipologia di formazione da erogare. Nel corso degli anni, infatti, si è creata, in materia di formazione su salute e sicurezza, una sovrapposizione di norme le quali, per quanto riferite a principi tendenzialmente comuni, recano tra loro significative differenze determinando una complessiva regolamentazione fin troppo intricata ed eterogenea.

Nello specifico,sono attualmentein vigore 7 Accordi Stato-Regioni (anche se in parte ripresiall’interno del D.Lgs. 81/08), in molte parti similari ma con differenze interpretative ed organizzative che favoriscono confusione ed incertezze applicative.

Al di là di altri aspetti critici strutturali che saranno trattati nei punti successivi, queste incertezze applicative, come CIIP ha più volte ribadito, hanno favorito il proliferare di proposte formative assolutamente inadeguate con soggetti formatori non qualificati che hanno creato talvolta un mercato parallelo di adempimenti formali e, in alcuni casi, di vendita di attestati di formazione falsi, svilendo questa importante e fondamentale misura di prevenzione.

CIIP ha inviato diverse sollecitazioni agli organismi competenti al fine di proporre una revisione degli Accordi StatoRegioni e per sollecitare un maggiore controllo sul territorio. Con l’Accordo Stato­‐Regioni del 7 luglio del 2016 alcune proposte sono state recepite, ma una mancata completa armonizzazione congli Accordi precedenti e, soprattutto, le carenze di controlli efficaci, hanno comportato che la situazione non sia affatto migliorata.

 Proposte

Il primo intervento essenziale, tenendo fermi i riferimenti alla formazione di cui al D.Lgs. 81/08, appare la definizione, in un unico contesto documentale, di tutte le disposizioni applicabili alla formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, favorendo una lettura unitaria e la definizione di corrette procedure per applicare i precetti legislativi da parte degli operatori.

 Un Unico testo degli accordi potrebbe contenere indicazioni valide per tutti i percorsi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro (ad esempio sull’organizzazione della formazione e sulla individuazione dei soggetti formatori), mentre potrebbe articolare con modalità diverse i vari percorsi formativi (RSPP, Lavoratori, Dirigenti, Preposti, Datori di lavoro, Attrezzature, Coordinatori, Ponteggi, Funi, ecc.).

 

Continua lettura in pdf

Visite: 377